La maggior parte dei fumatori conosce bene i danni che il fumo provoca alla salute, ma molti sottovalutano, o peggio conoscono poco, le conseguenze che il fumo ha sui nostri denti.

I denti dei fumatori sono esposti ad un altissimo rischio, poichè il fumo contiene delle sostanze citotossiche, che possono distruggere le cellule disposte al mantenimento dei tessuti di sostegno dei denti e minano anche la resistenza a lungo termine degli impianti protesici.

I principali e più conosciuti rischi ed effetti del fumo sui denti sono tre: la parodontite (comunemente conosciuta come “piorrea”), il tartaro e la diminuzione della densità ossea. La cosiddetta “piorrea” è una malattia parodontale cronica che colpisce le gengive e l’osso sottostante,cioè i tessuti di sostegno dei denti, determinando nel tempo la perdita di questi ultimi. Il tartaro è forse uno delle conseguente negative per i denti più conosciute dai fumatori ed è causato dalle sostanze chimiche del tabacco, responsabili anche della diminuzione dell’effetto anti-ossidante della saliva. Infine, è da considerare anche la diminuzione della densità ossea, poichè la nicotina costituisce un vero pericolo per il tessuto osseo, diminuendo addirittura il tasso di estrogeni. Oltre a questi rischi ci sono anche effetti meno gravi, ma comunque rilevanti e pericolosi per i denti naturali e non, quali le macchie gialle che compaiono  in tempo breve a causa della nicotina o del catrame contenuto nelle sigarette. Un altro aspetto negativo legato al fumo è “l’alito del fumatore”, poichè le sigarette rilasciano delle particelle di fumo sia nella bocca che nella gola e nei polmoni anche molto tempo dopo averla spenta.

Purtroppo, quindi, i fumatori devono rassegnarsi con il tempo ad andare incontro ad inevitabili conseguenze negative per la salute e ad avere un sorriso sempre meno smagliante. Il fumo delle sigarette è un vero e proprio nemico per i  nostri denti e la migliore cura e il miglior consiglio è sicuramente quello di SMETTERE DI FUMARE!!!!!