I denti del giudizio sono quelli che compaiono per ultimi e completano la dentatura permanente.
Sono chiamati così poiché nascono in una determinata età, tra i 18 e i 25 anni, età definita della maturità o, appunto, del giudizio.

Con il passare dei secoli le nostre abitudini alimentari sono cambiate, poichè consumiamo meno carne,
così come la nostra anatomia, mandibola e mascella si sono modificate, pertanto i denti del giudizio in futuro tenderanno a scomparire e nelle nuove generazioni potranno non svilupparsi proprio.

I fastidi legati alla comparsa dei denti del giudizio sono spesso causati dalla mancanza di spazio dentro la bocca e si può evitare l’estrazione, qualora l’arcata dentaria sia pronta ad accoglierli, qualora spuntino dritti e non diano problemi  alla masticazione nè difficoltà nell’igiene orale quotidiana.
La nascita del dente del giudizio è, talvolta, accompagnata da un gonfiore in corrispondenza delle ghiandole della gola e sicuramente è rappresentato da dolori forti e costanti. Spesso, proprio perché il dente del giudizio causa problemi, quando non è in condizioni ottimali, si può prevedere un’estrazione con un intervento che generalmente viene eseguito con anestesia locale.

Prima di procedere alla rimozione del dente, dopo la visita, il dentista richiederà  al paziente esami radiografici approfonditi e mirati, utili per programmare l’intervento ed estrarre il dente senza correre il rischio di lesioni ai nervi o alle radici del dente. Grazie ad un’apparecchiatura radiologica all’avanguardia, nel nostro studio eseguiamo tutte le radiografie, importanti x l’approfondimento diagnostico e successiva terapia delle problematiche odontoiatriche, compresi i denti del giudizio.

Il post operatorio è molto soggettivo e varia da persona a persone, spesso il dentista prescrive l’assunzione di farmaci come antibiotici o antinfiammatori e antidolorifici.
Gonfiore e dolore sono i fastidi più comuni post-intervento, e, per stare subito meglio, sarà  importante ricorrere anche ad impacchi con il ghiaccio immediatamente dopo l’estrazione del dente per alleviare il gonfiore della zona interessata.
I denti del giudizio vanno estratti nonostante il dolore e il fastidio dopo l’intervento, ma, una volta tolti, i vantaggi superano ogni paura o dolore.